Calò, Eugenio

torna ai risultati
2
RDF
Informazioni biografiche

data di nascita: 02/07/1906

luogo di nascita: Pisa

data di morte: 14/07/1944

luogo di morte: San Polo

figlio/figlia di: Alberto Calò - Lidia Baquis

genitore di: Calò, Elena - Calò, Alberto - Calò, [Nome sconosciuto] - Calò, Renzo

fratello/sorella di: Calò, Ada - Calò, Clara

biografiaEugenio Calò nasce a Pisa il 2 luglio 1906, figlio di Alberto e Lidia Baquis. A Pisa frequenta le scuole professionali e già giovanissimo, aiuta il padre nella conduzione dell'azienda di famiglia. Nel 1929 si trasferisce ad Arezzo e avvia una propria officina meccanica; nel 1936 sposa Carolina Lombroso - dalla quale avrà tre figli, Alberto, Elena e Renzo. Due anni dopo, nel 1938, insieme alla moglie si trasferisce al Mugello. Subito dopo l'armistizio del 1943, Eugenio Calò aderisce alla lotta di liberazione. Nel marzo del 1944, mentre la moglie e i figli vengono arrestati e successivamente deportati e uccisi ad Auschwitz, Calò si trova a capo di un battaglione della Divisione "Pio Borri" nella zona del Casentino. Nel luglio del 1944 Eugenio Calò viene catturato dai tedeschi, torturato e ucciso nella strage di San Polo del 14 luglio 1944. Ad Eugenio Calò è stata conferita la Medaglia d'Oro al Valore militare alla memoria. Oggi strade della città di Firenze e Arezzo portano il suo nome.
professioneMeccanico
fonti

Istituto Storico della Resistenza in Toscana, Banca dati del partigianato toscano, "Calò, Eugenio", http://www.istoresistenzatoscana.it/partigiano/Eugenio/Cal%C3%B2/11892 [ultimo accesso, 30 luglio 2018]

Massimo Adolfo Vitale, "Les persécutions contre les juifs en Italie 1938-1945", Archivio CDEC, Fondo Massimo Adolfo Vitale, b. 6, f. 193 http://digital-library.cdec.it/cdec-web/viewer/cdecxDamsHist026/IT-CDEC-ST0026-000243#page/20/mode/1up

Associazione Nazionale Partigiani d'Italia, Donne e uomini della Resistenza, "Calò, Eugenio", http://www.anpi.it/donne-e-uomini/633/eugenio-calo, [ultimo accesso, 30 luglio 2018]

Settimio Sorani, "La partecipazione ebraica alla Resistenza in Toscana e il contributo ebraico nella seconda guerra mondiale", Giuntina, Firenze, pp. 15-17

Archivio CDEC, Fondo antifascisti e partigiani ebrei in Italia 1922-1945, b. 3, fasc. 46

M. Giovanna Bencistà, Silvano Priori, Giovanni Verni (a cura di), Ebrei a Firenze 1938-1944. Persecuzione e Resistenza, ANFIM 2004

vedi anche

http://www.quirinale.it/elementi/DettaglioOnorificenze.aspx?decorato=13427

risorse dalla linked data cloud

Questo portale è stato realizzato grazie al sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo




Powered by

Il dataset "Shoah Victims names" è stato pubblicato in modalità Linked Open Data sul portale dati.cdec.it ed è accessibile tramite Endpoint SPARQL






Naviga i dati con

Salvo diversa indicazione, tutti i contenuti di questo sito sono soggetti alla licenza Creative Commons - Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) .
You must give appropriate credit, provide a link to the license, and indicate if changes were made. You may do so in any reasonable manner, but not in any way that suggests the licensor endorses you or your use  



Con il contributo di